29.01.'23

Ultime news

domenica 5 febbraio 2023, ore 13:30

 HOME PAGE 

Salve, come è stato il tempo giovedì 2? Personalmente credo che i "proverbi meteo" sulla Candelora siano boiate, ma ci credo eheheh. In Canada, esattamente a Val-d'Espoir in Quebec, è tradizione nel ‘giorno della marmotta’ attendere il risveglio del roditore locale (Fred). Fatto sta che dopo una quaranta minuti di canti e danze, si è voluto sincerarsi sullo stato della bestiola... Purtroppo è stata trovata morta nella tana! Il decesso è avvenuto da mesi, forse a dicembre. L'esemplare di marmotta monax aveva nove anni; non molti considerando che l'aspettativa di vita è sui 16 anni. Così nella cittadina canadese è saltata tale "cerimonia"; tutto era ufficialmente iniziato nel 2010 con il ‘primo Fred’ [vedi]. Passando ad un altro argomento, meno leggero, che dire di Cospito? A mio modesto parere, la vicenda è stata strumentalizzata da menti-non-raffinatissime (parafrasando Falcone che invece parlò di <<menti raffinatissime>>). Il 41bis fu deciso dall'ex Guardasigilli lo scorso maggio; poi quando la premier iniziò il mandato, ecco che A. C. decise questa sua "iniziativa". Però non l'ha fatto come gli ‘Hunger Strike’ dei detenuti repubblicani nelle prigioni nordirlandesi (primo e secondo). Loro non mangiavano nulla tanto da morire fra atroci sofferenze, vedi Bobby Sand. Faccio solo notare che sostenitori/ici del detenuto lo fanno con gazzarre dove le forze dell'ordine rimediano insulti, spunti e petardi; alè. Adesso passerei alla <<guerra di Putin contro l'Ucraina>>; l'esercito russo sta avanzando su Avdiivka che Kramatorsk, il presidente ex comico-ballerino parla di <<situazione complicata>> ¦skytg24¦. Intanto il ‘falco’ Medvedev ribadisce la minaccia dei giorni scorsi: <<Useremo il nucleare se l'Ucraina attaccherà le regioni russe>>. Ricordo che costui è ufficialmente vicepresidente del SBRF; sopra di lui c'è Putin che decide sempre, e comunque. Precisato questo "aspetto", passo al monitoraggio dell'Iss (27 gennaio-2 febbraio): l'incidenza è diminuita lievemente, da 65 a 58. Anche l'R — fra l'11 e 24 gennaio — ha avuto una piccola diminuzione: da 0,73 a 0,68. La "pressione ospedaliera" [virgolette d'obbligo] continua a diminuire; il 2 febbraio era rispettivamente di 1,8% nei reparti di terapia intensiva e 5,8% in area medica. Sette giorni prima, cioè il 26 gennaio, questi valori erano rispettivamente 2,1 e 6,4 per cento. Intanto una regione/pp.aa risulta avere un alto "livello di rischio"; quale sarà? Rimanendo nel dubbio. ecco il bollettino settimanale; il numero delle persone risultate essere positive (33.042) è diminuito (-13,4%). Invece i morti (439) sono aumentati (+27%). Che squilli qualche allarme, oppure qualche ‘orfano del covid’ ululi alla Luna? Difatti l'ineffabile F. E. P. ha messo le mani avanti: «Dobbiamo vedere come Covid evolverà nei prossimi mesi. Direi che con l’estate, lo speriamo, potrebbe esserci un’ulteriore tranquillizzazione. Un’indicazione che data adesso, invece, abbasserebbe troppo la guardia». Pensi piuttosto all'elezioni regionali in Lombardia dove forse non lo voteranno nemmeno i familiari... Magari poteva dire qualcosa su un argomento più congruo alla sua qualifica di medico igienista, vedi la scarlattina nelle scuole. Trattasi di una malattia esantematica per cui dice che esista un tampone (da fare nei casi sospetti). Lo scrivo subito: essendo causata da un batterio, non ci sono vaccini. Può essere contratta più volte nella vita; il caratteristico esantema spesso si presenta solo alla prima infezione. Per legge, va segnalata all'Asl; però mancando il "registro nazionale", niente numeri precisi. Solitamente la beccano bambini/e nella fascia 2-8 anni; dice che per evitare complicazioni serva una terapia antibiotica ¦qs¦. Adesso passerei alla pandemia nel mondo: 676,13M casi e 6,771M decessi ¦fonte¦; una settimana fa erano rispettivamente 674,79 e 6,758 [milioni]. Le ‘‘medie mobili a sette giorni’’ per questi grafici (Daily Cases e Daily Deaths) sono ancora in diminuzione. Per la prima volta, da chissà quanti mesi, sembrano non esserci alert dalla Cina. Invece un ‘paese vicino’ non se la passa bene: nello scorso mese in Giappone si sono registrati un milione di casi e record di decessi ¦fanpage¦. In effetti, il 13 gennaio morirono 503 persone; la "media settimanale" a ieri è di 272, quasi la metà dei 426 del 18 gennaio. Comunque certi "numeri", su una popolazione di 125milioni (il 10% è over75), non sono così apocalittici: 424 in terapia intensiva, 552 morti su milione (l'Italia ne ha 3.108), quasi il 100% delle guarigioni. Ma per l'Oms poco cambia; il direttore ha parlato di <<inflessione>> [sic]. Inoltre è stato riferito, a scanso di facile ottimismo: il virus conserva la capacità di evolversi in nuove varianti con caratteristiche imprevedibili. Dice che <<bisogna sorvegliare>>; oltre al virus, sorveglierei l'operato di questo moloc quale sembra essere l'istituto specializzato dell'ONU per la salute con sede a Ginevra. Secondo leggiscomodo.org, non ha funzionato; c'è altro da aggiungere? Dopo questa domanda, direi retorica, passo alle notizie di vario tenore: la prima potrebbe scriversi così (Mercoledì è morta); ma non è accaduto che una tizia sia morta di mercoledì... Faccio subito ammenda per puerile gioco di parole, e mi spiego meglio: Lisa Loring — che da bambina interpretava un personaggio della famiglia Addams — è passata a miglior vita, di sabato. L'apice della sua "carriera" fu la sitcom, andata in onda sull'Abc (dal 1964 per due anni). Citando quanto scritto sulla "scheda", a cura del iMdM, il proseguo cinematografico fu insignificante. Ad onore del vero, partecipò ad alcuni episodi di serie tv fra fine Settanta ed inizio Ottanta. Inoltre riprese il ruolo di Mercoledì in “Halloween con la famiglia Addams” del 1977, circa undici anni dopo la serie tv. L'unico personaggio che non poté essere reinterpretato fu la Nonna; la classe 1895 Blossom Rock era ormai troppo anziana (difatti si spense nel l'anno dopo). Comunque sia, il film trasmesso in tv non ebbe successo; così svanì la possibilità di girare un'altra serie. Tornando a Lisa, era nata in un atollo dell'isole Marshall dove i entrambi i genitori erano in Marina. Subito dopo si separarono e lei andò a vivere con la madre prima alla Hawaii e poi Los Angeles. Si sposò 15enne nel 1973; ebbe una figlia e poi si separò dopo appena un anno. Nel 1974 la madre morì causa alcoolismo ad appena 36 anni. L'ex bimba-prodigio si sposò altre tre volte; nel 1987 conobbe un pornoattore sul set di un "film" dove faceva la truccatrice... L'ultimo matrimonio finì nel 2014 con il divorzio; era durato cinque anni (dal 2003 alla separazione nel 2008). Il suicidio di un suo amico la riportò alla tossicodipendenza; ma ce la fece ad uscirne. Dal 2002 lavorava nelle pubbliche relazioni di una catena di hotel; avanza tempo, partecipava a convention dei fan della ‘Famiglia’ dando interviste e firmando autografi. Ultimamente i problemi di salute, ipertensione da tabagismo, si sono fatti più seri; il 24 gennaio ebbe un ictus. Così fu ricoverata all'ospedale di Burbank, città dell'area di Los Angeles. Dopo tre giorni di "vita artificiale", la famiglia (i due figli) hanno deciso di staccare il supporto vitale. Avrebbe compiuto 65 anni il prossimo 16 febbraio.La RBA ha annunciato che la banconota da cinque dollari — con l'effige di Elisabetta II su un lato — sarà rimpiazzata; ma non ci sarà il prossimo monarca Carlo III. La valuta dell'Australia, e altri territori dipendenti, è abbastanza "recente"; fu introdotto il 14.02.1966 per sostituire la sterlina australiana, lo stesso giorno entrò in vigore il sistema decimale. Le prime valute, di carta, andavano da 1 a 20 dollari; nel 1973 s'aggiunse quella da 50 e undici anni dopo quella da 100. L'effige della regina era/è sulla banconota da 1 dollaro; dal 1984 è sulle monete da 1 e 2 AUD (che hanno sostituito le corrispettive banconote). Curiosità: fin dagli inizi degli anni Ottanta le banconote sono in plastica; in una finestra trasparente c'è un'immagine semi-olografica come misura anticontraffazione. Sono state le prime banconote al mondo ad avere queste caratteristiche. Per ora, indico solo i risultati dell'ultime due gare dei gigliati: 1-1 a Roma con la Lazio [campionato] e 2-1 in casa sul Torino [Coppa Italia]. La prima partita, giocata domenica 29 gennaio, ha visto la Fiorentina pareggiare, nella ripresa, lo svantaggio subìto dopo pochi minuti di gioco. E' stato Nico Gonzalez ad inventarsi una fucilata da fuori area come non si vedeva da tempo... Purtroppo la sfortuna ci ha messo lo zampino, vedi la traversa clamorosa colta da Milenkovic al 94°! Le posizioni che contano in classifica sono abbastanza lontane; ma rimane aperta una "porta" verso l'Europa: la semifinale di Coppa Italia. La sfida casalinga con il Torino di mercoledì 1° febbraio ha visto questa sequenza di marcature: Jovic 20’Ikonè 90°, Karamoh 92°. L'eroe della serata è stato ‘san‘ Pietro Terracciano che prima ha evitato l'1-1, e poi il clamoroso 2-2... L'avversaria con cui contendersi un posto nella finale dell'Olimpico sarà la sorprendente Cremonese che ha battuto la Roma! Ma per i ragazzi di Italiano c'è già un'altra gara; precisamente il ‘derby dell'Appennino’ a Firenze|"vigilia": Fiorentina(24,dodicesima)Bologna(26,decima*)1-2sintesimp4ilvcalle 18, ventunesima giornata/seconda di ritorno3classifica alla 20ª ["racconto" David Guetta e Christian Riganò, RBT; Alessandro Guetta dal “Franchi”]. * a pari punti con l'Empoli, ma in svantaggio nello scontro diretto. Della serie <<Buongiorno, una sega>>, per l'appunto, PucciViola (Il giorno dopo); poi a seguire: MisterViola, P3L096 (Fate ridere), ViolaFun (Campionato inutile a cura di Andrea Vignolini e Leonardo Petri). Lo scontro diretto con la capolista si è chiuso con un nulla di fatto/pareggio. Anzi gli ha arancioni hanno rischiato di perdere, e così scivolare a -12! Gli spettatori presenti al “Melani” erano ben 1450; circa la metà della capienza massima dello stadio (che è di 2800, 1500 nella tribuna coperta e quasi 1300 nel gradinata sud per gli ospiti). Pass ando brevemente alla cronaca della gara, al 13’ Pertica è dovuto uscire per infortunio; forse ne avrà per diverso tempo... Le migliori occasioni sono capitate alla Pistoiese; peccato che il portiere ospite Pirola si sia opposto alla grande (vedi il tiro di Barzotti al 25’). Improvviso, quasi all'intervallo, è arrivato il vantaggio ospite con capitan Minotti. La sua girata nel sette ricorda quella di L. Minotti nella finale di Coppe delle Coppe fra Anversa e Parla; ma non c'è parentela fra Daniele e Lorenzo. Nella ripresa gli arancioni si sono fatti più sotto degli avversari; al 58’ è arrivato il pari: sciabolata di Macrì dalla distanza, respinta dalla difesa e Andreoli realizza mandando la palla in rete (prima che tocchi il suolo)! La gara però si fa spezzettata, forse per la stanchezza visto che si era giocato anche di mercoledì. L'occasioni da rete sono un paio: prima Di Biase scatta in contropiede, ma poi complice un rimbalzo, conclude a lato; infine al novantesimo Caponi su punizioni quasi indovina l'angolo come accadde con il Mezzolata grrr. Nota: sono stati osservati due minuti di silenzio; uno prima del fischio iniziale, ed uno al 21’. Come all'andata, è finita 1-1; quindi il distacco fra Giana e Pistoiese rimane a 9. Intanto il Forlì, vincendo con lo Scandicci, è tornato in seconda posizione. Le giornate al termine della cosiddetta stagione regolare, sono ancora molte: 14. Prossima gara, una trasferta in Versilia|"vigilia": Real Forte Querceta(32,dodicesimo*)Pistoiese(44,terza**)2-1servizio Tvlfra un'ora, venticinquesima giornata [diretta TVL¦leggilink]֎stadio “Necchi Balloni”, Forte dei Marmi. * insieme ad altre due squadre; ** con il Forlì, ma in svantaggio nello scontro diretto. Ancora una volta i neroverdi hanno fatto 2-2; questo ennesimo pareggio è stato ottenuto in trasferta. La sequenza delle reti è stata: 0-1 (Mariani 20’), 1-1 (Madiotto 44’), 2-1 (Melchiori 81’), 2-2 (Pardera 92°). Il primo tempo, a parte il vantaggio degli ospiti, è stato un monologo dei locali; il pari è arrivato un minuto prima dell'intervallo. La ripresa ha visto anche azioni offensive dell'Aglianese; il Crema è andato in vantaggio nel finale. Il 3-1 avrebbe chiuso i giochi, ma è stato fallito due volte. Così è arrivato beffardo il 2-2 con un tiro di Pardera che incocciava il palo, per finire in fondo al sacco! Questo punto di platino è il secondo consecutivo (dopo quello di mercoledì 25 a Ravenna). Anche nella prima giornata di ritorno la gara interna con il Real Forte Querceta finì 2-2. Come già scritto, questo particolare punteggio sembra un "classico": quattro volte nel girone d'andata, fra cui quello beffardo di Pistoia dove il 2-2 arrivò al 95° su rigore... Invece nei 2-2 casalinghi con Ravenna e Sant'angelo i neroverdi rimontarono un doppio svantaggio (0-2) con il pareggio nei minuti di recupero. La classifica vede l'Aglianese a ridosso della zona-playoff. La "distanza" è tre punti che mancano da 18.12.2022: 2-1 sul Prato. Sperando di non aver portato scalogna, indico la prossima gara: Aglianese(35,settima*)United Riccione(34,nono)0-2fra un'ora, venticinquesima giornata. * insieme al Ravenna; in parità negli scontri diretti, ma in vantaggio per la differenza reti. Rubriche di chiusura, prima "quella dei giorni": lun. 30foto, mar. 31 gennaiofotomer.  febbraiofoto, gio. 2foto, ven. 3foto, sab. 4foto {cinquantamila.it}, dom. 5foto {i piu' LETTI}. Poi a seguire: le nds [ERAVAMO 4 AMICI AL CARCERE], a cura di Massimo Ferrarini (28 gennaio-3 febbraio);Il mondo questa settimana, a cura di liMes (27 gennaio-2 febbraio); Il podio dei peggiori personaggi, a cura de “il Giornale” (28 gennaio-3 febbraio); la rassegna d'istantanee atlantiche (mercoledì 25 gennaio-giovedì 2 febbraio). Infine ecco le previsioni per oggi, domani e dopodomani. Il portale ilmeteo.it prevede l'arrivo del ciclone ‘NìKola’, un'ondata di gelo russo-siberiano brrrr. Un buon inizio/proseguo di settimana, nonostante Sanremo, da ‘Br73’ Raffaele.

novità sul sito

 news fenomeni/astronomia

 news astronautica 

 Fiorentina 

Pistoiese

Aglianese

Ferruccia

news 2022 {IV trimestre}

ARCHIVIO GENERALE