◄─ 20.02.21

Ultime news

sabato 27 Febbraio 2021, ore 20:05

 HOME PAGE 

per una visualizzazione ottimale (come fosse IE) usate Lunascape

Salve, stavolta passo subito al "prologo" che sarà breve per motivi miei; dopotutto mica devo sempre mostrare di essere un grafomane? Vorrei sottolineare come l'esecutivo mostra una continuità con quella precedente: il famigerato "strumento" del Dpcm non è andato affatto in soffitta. Rispetto a prima le decisioni sono prese con notevole anticipo: si è già serrato fino a dopo Pasqua! Il "ministro" [virgolette d'obbligo] dello/a sconforto/disperazione, che solo a vederlo — con il suo sguardo a topo (ebete) e l'aspetto a tisico esangue verrebbe da prenderlo a nocchini  —  ha comunicato al Parlamento la necessità di non riaprire, anzi serrare ancora di più. La zolfa è la solita: i contagi aumentano, le varianti fanno paura, i vaccini arriveranno, c'è da tenere duro, vediamo la luce ecc. ecc. Ma dopo un anno praticamente siamo punto e accapo; il numero dei decessi giornalieri è da mesi che oscilla intorno a 500 il giorno che fanno circa 15mila il mese! Le certezze invece di aumentare, fanno l'opposto: non si sa se chi l'ha avuta deve vaccinarsi, le scuole prima dovevano stare aperte e poi invece devono essere chiuse, il vaccino tot non è indicato per ultra 65enni, o forse no ecc. ecc. Intanto un "rigorista" si è convertito come San Paolo sulla via di Damasco: il ministro baciapile ha ottenuto la riapertura dei cinema e teatri per fine Maro, ovviamente nelle zone. Questo colore è sempre meno diffuso, però l'impressione è che il rosso può essere barattato con chiusure provinciali. La Lombardia che è tornata ad vere un numero elevatissimo di contagi giornalieri, ed evidenzia vari focolai, è arancione; idem per la Toscana che con i focolai di variante inglese sparsi ovunque rimane con la fascia di rischio della scorsa settimana, anzi l'Rt si è anche ridotto. Il "contrapasso" — comunicato da Giani sulla sua pagina Fb in notevole ritardo — è quello di porre le province di Siena e Pistoia in lockdown. Altre zone, come Prato (che ha un'incidenza tipo Trentino) rimane arancione; misteri dei dati, e chissà altro. La Sardegna ha ottenuto lo status di zona; però il Dpcm che entrerà in vigore dalla prossima settimana ha stroncato l'apertura di discoteche, ed eventi al pubblico in generale; sia mai. I virologhi del menga ci dissero che la "seconda ondata" iniziò proprio in quei postacci; la "terza" annunciata dal governatore mangialasagne dipende dalle varianti, e ovviamente dal nostro comportamento scriteriato. A mio modesto parere, il covid gli ha lesionato la parte del cervello che sottintende alla coerenza eheheh. Ci sarebbe poco da ridere nel sapere che l'‘avvocato del popolo’/ex premier ha voluto riprendere le sue lezioni mettendoci dentro la “tutela della salute ed economia”... Quei pentaidioti che ancora lo piangono, e lo chiamano Presidente-di-non-si-sa-cosa, sperano in una sua discesa in campo; l'occasione potrebbe essere quella dell'elezioni suppletive a Siena. L'ex mninistro con il cipiglio è andato a dirigere un gruppo bancario; così il suo posto nella città toscana, lui che è romano, torna letteralmente in palio. ‘Giuseppi’ potrebbe candidarsi per Pd e M5S, perchè no? Dopotutto è riuscito a governare con due maggioranze diverse, poi contrapposte! Dopo questa provocazioni, passerei ai numeri del covid nel mondo: 114,19M casi e  2,532M decessi. Nella nazione più colpita, gli Stati Uniti, si è avuto un leggero aumento dopo settimane di trend in calo: da quasi 50mila giornalieri lunedì 22 a 80mila di ieri. Se guardate questa pagina, è evidente come i casi attivi stanno diminuendo dallo scorso 31 Gennaio. Anche i decessi giornalieri diminuiscono: poco 2400-2200 contro i 4500 di metà Gennaio. L'India, che registra 11,096M di casi e 157mila morti, è davvero un caso unico: i numeri sono in diminuzione, senza che si stia procedendo a vaccinazione di massa [leggi]. I motivi sono vari: un'età media "bassa" [28 anni], quindi gli anziani sono la minoranza nei quasi 2 miliardi di abitanti; inoltre dovrebbe essersi istaurata un'immunità di gregge (giovani che hanno già preso la malattia, quasi semrpe in forma lieve). Infine il clima lì è caldo anche d'inverno: nevica solo sull'Himalaia; in pianura se va sotto lo zero, non dura mai più di due-tre giorni. Le massime invernali a Delhi sono di 16-21 °C, le temperature notturne possono scendere a 2°... Nel ‘Vecchio Continente’/Europa la situazione si è fatta complicata sulla Costa Azzurra, dove è stato imposto il weekend nel fine settimana. Il Regno Unito ha previsto di riaprire le scuole ad inizio Marzo; le altre aperture non scatteranno prima della fine dello stesso mese. La Germania invece potrebbe prolungare l'attuali misure restrittive fino ad Aprile, e anche oltre se serve. La Nuova Zelanda conferma la sua linea d'azione, immediata ed estesa: un solo caso ha fatto mettere la capitale in quarantena! L'America Cup fra Luna Rossa e New Zeland doveva iniziare nella notte italiana fra il 5 e 6 Marzo; il comitato organizzatore rimane in attesa delle decisioni del governo. Il team italiano ha protestato, ma dovremmo solo prendere esempio: i cittadini al rientro in patria stanno 14 giorni dentro strutture statali; i residenti sono invitati a lavorare in smart working e i ragazzi fanno didattica a distanza. Direi che è tutto, per ora; quindi chiudo con gli url a tema: pagina worldometers.info [situazione per ogni paese del mondo]; “statistiche coronavirus in Italia” [con report dal 24 Febbraio]; "Rt stimato da Roberto Battiston" [con anche numero di “infetti attivi” ed incidenza settimanale per 100mila abitanti, sia a livello regionale che provinciale]; “Covid-19: aggiornamento giornaliero” [tabelle stile xls con percentuale positivi su tamponi e positivi su persone testate, analisi del dottore Paolo Spada sui dati giornalieri con "saldi" ingressi-uscite nelle t.i.]; “Percentuali di pazienti Covid-19 ricoverati in Terapia Intensiva ed Area Non Critica” [schema con le due soglie/parametri: 30% per le t.i. e 40% per le cosiddette ‘aree non critiche’]; "tachimetro occupazione posti letto" [media nazionale e regione per regione]; “Coronavirus, le vaccinazioni in Italia regione per regione”. Adesso passo, come di consueto, ai "giorni raccontati" della settimana: dom. 21 {sputniknews.com Italia|mondo}, lun. 22, mar. 23, mer. 24 {sputniknews.com Italia|mondo}, gio. 25, ven. 26/ieri, sab. 27/oggi {sputniknews.com Italia|mondo}. Rassegna settimanale di foto atlantiche: giovedì 18-mercoledì 24. Eccovene descritte alcune; ricordo che cliccando sul numero romano in giallo vedrete direttamente la foto: Ipersone imbacuccate che si aggirano nel labirinto di neve costruito a St. Adolphe, Manitoba in Canada. IIlunghissima fila di auto che si snoda nel Fountain Life Center di Houston per il rifornimento d'acqua. IIIformazioni di ghiaccio alle base delle cascata del Niagara; per il gelo si è congelata la brina che le circonda. IVsurfista sulla spiaggia di Fujisawa, città ad est di Tokio, con sullo sfondo il Monte Fuji innevato. VIIl Boeing 777  — volo UA328 — a cui è esploso il motore destro a 4000 metri! I detriti sono caduti nel sobborgo cittadino di Broomfield in Colorado. Il velivolo era appena decollato da Denver e diretto a Honolulu nelle Hawaii. Ovviamente è dovuto tornare indietro; ciò è avvenuto in sicurezza, nessuna persona è rimasta ferita. Tutti i 128 Boeing 777 sono stati messi a terra. La missione del rover Perseverance prosegue senza particolari intoppi; l'intero video della discesa è stato pubblicato qualche giorno dopo dalla Nasa. Inoltre un microfono ha registrato il rumore del vento! Riguardo l'elicottero-drone Ingenuity ci vorranno ancora dei mesi prima che possa librarsi in volo. Potrà fare voli della durata massima di 90 secondi, ad un'altezza fra 3-5 metri dal suolo. Dovrà comunque rimanere ad una distanza non superiore di 300 metri dal rover. La Fiorentina nell'ultime due gare ha ottenuto tre punti, quindi i conti sono presto fatti: 2-1 a Genova con la Samp e 3-0 in casa ai danni dello Spezia. Inizierei con la trasferta di domenica 14 in un gelido Marassi; Prandelli ha optato per il 3-5-2 tenendo Caceres, Barreca, Callèjon in panca insieme a compagna bella (Kokorin) e Montiel. La prima mezz'ora ha visto i blucerchiati più in palla e così il vantaggio segnato al 30’ si può ritenere meritato: angolo di Ramirez da destra; Vlahovic, piazzato sul primo palo, si abbassa forse perchè "ingannato" dalla voce di Dragowski che chiama la palla. Fatto sta che il barbuto portiere polacco in maglia canarino esce a farfalle e viene anticipato da Keita. Complimenti per l'ennesimo gol subito su palla inattiva; nemmeno una squadra d'amatori ne prende così tanti... Comunque sia, pochi minuti dopo arriva il pareggio: Pulgar batte una punizione in maniera esemplare; Audero può solo respingere e Vlahovic riesce a spiazzare di testa, anticipando gli avversari; la palla è respinta dal portiere italo-indonesiano quando ha ormai superato la linea. L'impressione immediata è che sia gol; la tecnologia al var conferma: 1 a 1! La ripresa è di marca viola: al 53’ Martinez Quarta coglie il palo con un'inzuccata; però di questa occasione non c'è traccia né negli highlights (forniti qualche ora dopo sul sito ufficiale) né nella sintesi della Lega di serie A. Sicuramente l'azione sarò stata nel servizio filmato a cura di Mediaset, ma chissà perchè dopo qualche settimana sparisce dalla Rete; boh. Un'altra occasione, anche questa bella grossa, è capitata sul destro di Bonaventura; ma la palla, proveniente da Venuti dall'out destro, finisce sui cartelloni sibilando vicinissimo al palo. Al 19’ della ripresa Ranieri pesca dalla panchina e mette in campo il sempre Quagliarella e Candreva; sette minuti dopo arriva il nuovo vantaggio ad opera di questi due giocatori: Quagliarella conquista palla al centrocampo, la porta avanti e poi la direziona verso Candreva; questi si fa tutta la fascia e vicino alla linea di fondo taglia radente dove si fa trovare il 38enne stabbiese. Senza pensarci troppo batte di sinistro e la sfera (leggermente deviata) finisce alle spalle di Dragowski! Prandelli — a differenza di Ranieri — non pesca dalla panchina, sia mai; fa passare una decina di minuti buoni e poi opta per Callejon e Malcuit al posto di Pezzella e Martinez Quarta. Ancora non comprendo per quale motiva abbia sostituito un difensore con un altro difensore; voleva difendere la sconfitta? mica c'è il match di ritorno eheheh. Comunque sia il pareggio viene mancato per un niente: prima Biraghi di destro (non il suo piede migliore) tira dal limite una cross radente di Malcuit; purtroppo la palla viene respinta sulla linea da Colley! Nel finale Biraghi scodella in area piccola, Milenkovic anticipa gli avversari di testa ma mette la palla sul fondo ad una spanna dal palo. Questa sconfitta, la seconda consecutiva, relega i viola in quintultima posizione; comunque la "zona pericolo" è lontana ancora sette punti solo perchè l'ultime (Cagliari Parma e Crotone) non fanno altro che perdere... Quagliarella, che ricordo "giocò" con la maglia dell'allora Florentia, è alla 172ª rete in 448 presenze nella massima serie. Ben 13 gol li ha segnati alla Viola, seguite da Atalanta e Chievo ¦fonte¦. Iniziò ad impallinare la squadra gigliata il 25.05.2007 quando segnò il gol della bandiera sullo 0-5 della Samp a Firenze; la stagione successiva realizzò la prima rete decisiva, quella dello 0-1, dell'Udinese a Firenze (1-2 dell'11.11.2007). Il campionato più "proficuo" fu il 2017-2018: lo 0-2 ancora a Firenze con la maglia stavolta doriana ed una tripletta al ritorno il 21.01.2018! Anche in questa stagione ha segnato sia all'andata che ritorno: lo 0-1 il 02.10.2020 su rigore e poi il 2-1 di domenica 15 Febbraio. Erano otto turni che non segnava; pure lui inizia ad accusare l'età eheheh. Ma chissà che non possa giocare anche un'altra stagione e continuare così ad essere il miglior marcatore, fra quelli ancora in attività. Passando adesso al turno infrasettimanale, giocato mercoledì 19 al bislacco orario delle 18:30, Prandelli ha dovuto rinunciare ancora una volta a Ribery; Igor è tornato in panca insieme a Castrovilli, Callèjon, ben due portieri (Terracciano e Rosati), Eysseric ... Montiel. Nella prima frazione i viola sono stati pericolosi solo in una circostanza, quando il tiro-mancino di Biraghi veniva murato da un avversario; sulla ribattuta, di destro, spediva poi alle stelle. Invece i liguri hanno avuto due occasioni più nitide; Ricci in controbalzo metteva fuori di pochissimo. Sul finale Buonaventura ha dovuto lasciare il campo per infortunio; al suo posto è entrato Castrovilli. La ripresa vede Eysseric rilevare un evanescente Kouamé; al terzo minuto Gaetano è protagonista del vantaggio: al limite serve Amrabat che poi indirizza a Biraghi sull'out sinistro; questi scodella in area piccola dove Castrovilli riesce, sul filo della linea di fondo, a mettere nel mezzo; lì c'è Vlahovic che in acrobazia deposita nella porta sguarnita! L'arbitro, signor. Calvarese, inizialmente annulla perchè a suo dire la palla è uscita; ma poi il suo collega Giacomelli al var gli indica d'attendere... Così dopo un paio di minuti viene stabilito che la palla non è uscita del tutto, e quindi il gol di Vlahovic è valido. Al 64’ arriva il raddoppio: Biraghi mette nel mezzo, Vlahovic fa velo spostandosi permettendo a Eysseric di tirare; sulla respinta di un giocatore, Castrovilli tira in controbalzo e la sfera (deviata) finisce in rete!! Al 37’ st/82’ c'è gloria anche per Eysseric: Castrovilli, intuendo la difficoltà in un disimpegno difensivo fra portiere ed suoi compagni, s'avventa su Estevez; gli ruba palla e la serve a Vlahovic. Questi avanza, ed invece di tirare, passa con generosità al centrocampista francese che poi mette in rete. Il triplice fischio finale sancisce una vittoria "doppia": Spezia sopravanzato di un punto, e pure negli scontri diretti. Il vantaggio sulla terzultima posizione sale a dieci punti. La panchina ha fatto sicuramente bene a Castrovilli che dopo 21 presenze ha superato il suo migliore score: cinque gol e due assist (furono tre e due, mai 33 presenze nel 2019-2020). Eysseric è tornato al gol dopo oltre due anni: l'ultimo fu il 2-2 momentaneo in Genoa-F. 2-3 del 06.05.2018. Vlahovic ha realizzato cinque reti, e fornito il primo assist da quando gioca in maglia viola. Sarebbe il caso che la società inizi a programmare l'immediato futuro, tipo le figure di direttore sportivo e allenatore i cui contratti scadono a fine stagione. Ufficialmente il "mercato di riparazione" si è chiuso il 1° Febbraio, ma quello ufficioso... Avendo scritto anche troppo, chiudo indicando la prossime gare; prima una trasferta in Friuli nell'omonimo stadio che è stato completamente ristrutturato, senza attendere decenni|“cartella stampa”|probabili formazioni: Udinese(25*)—Fiorentina(25*)1-0highlights“sfogo”by L. P.96│‘pagelle’ alle 15 di domani, ventiquattresima giornata. * insieme ad altre tre squadre. Poi si torna in casa per il turno infrasettimanale|“cartella stampa”|probabili formazioni: Fiorentina(25,quintultima**)—Roma(43,quinta)1-2highlights“sfogo”by L. P.96│‘‘pagelle’ alle 20:45 di mercoledì 3 Marzo, venticinquesima giornata. ** a pari punti con Spezia e Benevento.  L'Aglianese ha vinto, ancora una volta in extremis; le vittorie consecutive sono ben quattro ed il vantaggio sulla seconda rimane immutato a +5. La gara — giocata allo stadio “Fratelli Campari” di Bagnolo in Piano — non è stata trasmessa via streaming dalla società emiliana. Per vedere gli highlights mi è toccato attendere un paio di giorni, poi finalmente Tvl ha fornito un servizio filmato a cura di Giada Benesperi. Se mi fossi basato sulla "cronaca" di Michele Fiori per pistoiasport (“Mister Colombini cambia ben nove giocatori rispetto alla sfida con la Marignanese, confermando solo Bangu e Kouko. Nonostante le rotazioni la prima frazione di gioco si chiude a reti bianche. Nella ripresa il tecnico neroverde prova a variare le carte in tavola e proprio quando i giochi sembrano fatti arriva l’episodio decisivo. Il timbro da tre punti è quello di Bellazzini che, subentrato nella ripresa, a quattro minuti dalla fine trova la rete facendo gioire tutto il popolo aglianese.”) dovrei scrivere poco o nulla. Invece dal servizio filmato, e l'articolo di Luca Cavazzoni, c'è tanto da riferire... Mister Colombini ha applicato un robusto turnover tenendo Ballardini, Remedi, Bellazzini, Brega in panca. Come estremo difensore ha esordito Carcani, il cui cartellino è di proprietà del Gavorrano; fino alla scorsa stagione giovava nella Primavera. Così Ansaldi è partito come secondo portiere visto che l'ex vice Morandi è stato ceduto. Mi sa che quella sua vaccata che costò il momentaneo 0-2 in Aglianese-Real Forte Querceta (poi pareggiata in zona Cesarini) sia stata fatale. Tornando alla gara di mercoledì, il primo tempo si è chiuso sullo 0-0 con i neroverdi vicini al vantaggio grazie ad un rasoterra di Bangu respinto dal portiere; l'azione era stata ben orchestrata prima dal Giordani e da Kouko nel ruolo di trequartista. Colombini, dopo aver tolto nel primo tempo Di Vito per Ballardini junior, ha iniziato nella ripresa ad inserire i ‘pezzi forti’: Bellazzini, Remedi e Brega. Segnalo che Russo prima di essere sostituito — è andato vicinissimo al bersaglio grosso con un rasoterra dal limite. I locali, in un'insolita maglia e pantaloncini (visto che i colori sociali sono il rosso e blu), hanno avuto una doppia occasione a metà ripresa: prima Carcani respingeva una conclusione di Leonardi, poi la palla finiva sui piedi di Scappi che girava subito in porta dove Andrea Coda — ex giocatore di Udinese Samp Empoli — salvava sulla linea! Al 37’ Cuoghi tira all'altezza del dischetto, ma la palla viene respinta dal giovanissimo [classe 2002] portiere neroverde in maglia. Infine arriva beffardo, ed improvviso, il gol dell'Aglianese: Giordani dall'out sinistro scodella sul fronte opposto dove Bellazzini, in sospetto fuorigioco, tira al volo; il portiere Auregli — fino allora praticamente inoperoso — non riesce a trattenere la sfera; insomma un gollonzo sulla coscienza... L'ex centrocampista-attaccante di Pistoiese, ma anche Cittadella (quattro stagioni in serie A) Venezia Alessandria, è alla seconda rete consecutiva e decisiva. Le vittorie, di cui l'ultime in zone Cesarini, sono 13! Dal 2-2 di Lentigione sono seguite ben quattro vittorie, di cui due fuori casa; la media inglese è +3! La vicecapolista Fiorenzuola, l'unica che sembra tenere botta, ha -2... Questo perchè ha perso in casa due volte; senza il successo all'Ardenza con il Pro Livorno, in dieci contro undici, avrebbe -3. Prossima gara, un altro derby quantomeno insidioso: Aglianese*(43,PRIMA)—Seravezza Pozzi(17,sestultima)0-1servizio Tvltabellino alle 14:30 di domani, ventesima giornata ¦risultati/marcatori, anche su questa app¦ [inviato di “Tutto il calcio toscano minuto per minuto”; Radio Bruno Toscana¦streaming a questa pagina]. * una gara in meno. Come di consueto chiudo con le previsioni meteo per i prossimi cinque giorni e la tendenza nella settimana. Il beltempo, con temperature quasi primaverili, dovrebbe lasciar posto ad un ritorno di fiamma del generale inverno brrrr. Passate un buon weekend, più o meno serrato; martedì inizia Sanremo, ma fortunatamente si tratta solo di cinque serate. Personalmente non lo guardo/sento nemmeno se me l'ordinasse il dottore eheheh.

 news fenomeni

 news astronomia 

 news astronautica 

Fiorentina

Pistoiese

Aglianese

Ferruccia

news 2021{I trimestre}

ARCHIVIO GENERALE